lunedì 4 maggio 2015

Deep Darkness

Per i nostalgici come me, cresciuti insieme a quei gloriosi colossi videoludici di un tempo, dove la grafica era considerata solo una parte del gioco e non IL gioco, trovare titoli che diano le stesse emozioni - o quasi - è veramente difficile. La caccia al denaro è il primo obiettivo prefissato dalle grandi case, che cercano in tutti i modi di accontentare la massa e seguire la moda. Si, perché ormai i videogiochi non sono più arte, ma semplice moda.

Non tutta la speranza, però,  è  persa. Mentre nel mondo i videogiochi continuano a morire, nel sottosuolo vivono tutti quegli amanti che difendono questa nobile arte e che hanno dato vita a un mondo piccolo ma forte: L'Underground, meglio conosciuto come IndieGames.

È proprio in questo mondo che ho trovato il titolo che voglio recensirvi: Deep Darkness.

Deep Darkness è appunto un Indie Game sviluppato interamente da Mirko "Ryoku" Onorato tramite l'utilizzo del tool Rpgmaker XV Ac, e pubblicato in rete il 3 Aprile 2015.

Vi svegliate in una villa, soli, immersi nel silenzio senza la minima idea di come vi siate finiti; intorno a voi un'aura di luce che vi circonda e illumina i tetri luoghi di questo posto sconosciuto. Una presenza femminile vi segue nell'oscurità e vi guida attraverso il vostro passato. La vostra memoria è frammentata e spetta a voi il compito di ricollegare i pezzi.

Il titolo è un classico survival horror con caratteristiche di un punta e clicca, ricco di enigmi e puzzle mai banali, in cui bisogna combinare gli oggetti usando la logica o ispezionando l'area di gioco alternando le due dimensioni (o "Duemondi"), caratterizzati da magnifiche atmosfere macabre che ricordano l'Otherworld di Silent Hill. Una particolare caratteristica è proprio quella degli Enigmi: tantissimi e apparentemente senza un nesso logico, ma indagando per bene scoprirete che il più piccolo tassello è la chiave di tutto.  Sono di varia natura, dai puzzle ai giochi di memoria che con la progressione dei livelli aumentano la loro difficoltà e spesso richiedono tempo e tanta pazienza per essere risolti. Procedendo con l'avventura acquisirete poteri che vi permetteranno di risolvere i vari enigmi, variando così la natura del gioco in modo da non annoiare mai.



 La grafica bidimensionale ricorda i grandi titoli come Gauntlet, Phantasy Star, Final Fantasy e Zelda mentre la trama omaggia nel miglior modo possibile i pilastri del Survival Horror, Resident Evil e Silent Hill. La trama è semplice e viene spiegata attraverso brevi dialoghi e flashback che non interrompono costantemente il gameplay.
La colonna sonora contribuisce nel dare "pesantezza" alle varie aree, tenendo il giocatore costantemente in tensione e immedesimato nel personaggio. Riesce più volte a incutere paura e a trasmettere molte emozioni attraverso l'uso corretto degli Jumpscare con - a volte - annesse fughe adrenaliniche che lasciano col fiato sospeso il giocatore per tutta la durata della storia.


Deep Darkness è un gioco ben progettato e costruito, si vede il duro lavoro e soprattutto la passione messa nel crearlo. Ho amato tutto di questo gioco, sin dal menu iniziale. La grafica, la colonna sonora, le ambientazioni e i grandi e geniali puzzle mi hanno fatto tornare bambino, quel bambino che passava le giornate incollato allo schermo a vagare con la fantasia in quei magici mondi. Che dire ancora? Onorate i vecchi tempi, mettetevi comodi e godetevi fino all'ultimo questa grande opera.

Il titolo è disponibile in Free Download, completamente in Italiano, per PC.

Di Seguito troverete i link relativi al download e al  profilo facebook ufficiale del gioco

Download [86 MB]:

Pagina Ufficiale [Facebook] Deep Darkness:


Nessun commento:

Posta un commento